IN RICORDO DI ROBERTO FAVA

Eravamo quasi in 100 la sera del 14 dicembre a ricordare Roberto in sede: una serata intensa e ricca con tante testimonianze e ricordi. Rispondendo alle richieste di tanti, con il consenso dei famigliari che ringraziamo,  riproponiamo di seguito la lettera scritta dal fratello Massimo e il video proiettato durante la serata con foto e video di Roberto: Video_Roberto_Fava

Io avevo tredici anni e tu diciassette e abbiamo perso il nostro papà.
Seppur così giovani un po’ ne eravamo preparati, avevamo visto e capito che cosa era la sofferenza della malattia nei due anni prima.
Il papà era meraviglioso e provava con noi a nasconderla quella sofferenza ma il cancro era così terribile che non poteva riuscirci.
La pallavolo che passione !
Per il papà per te e per me, per tutti e tre.
La tua bravura il papà l’ha vista , la mia decisamente minore non ha fatto in tempo a vederla.
Tu eri bravissimo di quel talento che si direbbe innato .
Da insegnante per me è difficile ammetterlo , l’insegnamento e la tecnica sono alla base ma tu eri già oltre e potevi scendere in campo con quelli ben più grandi di te lasciandoli a bocca aperta.
Io a inseguire senza mai raggiungerti con una passione che poi ho capito in me essere ben più forte.
Tu ragioneria , io la scuola per geometri, non potevo copiarti e il liceo era bandito.
Mi hai fatto l’uomo addosso , sei stato prepotente, ti ho preso anche ad ombrellate ma ti ho amato e so che tu mi amavi.
Se si cresce nell’amore si ama , tra fratelli non ci si dice ti voglio bene , ma ce ne siamo voluto tanto di bene.
Dopo la pallavolo è esplosa in te
La passione smisurata che vivevi all’aperto, in montagna , con il contatto delle mani sulla roccia , nel profumo della neve.
Mi batte il cuore, questa serata è per te!
Ora so ancor meglio che per chi INSEGUE UNA PASSIONE la vita è spesa bene.
Non importa se la poesia si è interrotta in così giovane età , la tua vita è stata bellissima

(Massimo Fava)

Trent’anni fa, il 1° agosto 1993, cadendo in discesa dalla Cresta del Leone del Cervino, ci lasciava a 34 anni Roberto Fava, già giovane campione della pallavolo parmense, poi
appassionato alpinista ed istruttore nazionale di Scialpinismo. Il CAI, che lo ha avuto nella propria Scuola di scialpinismo ed alpinismo, lo vuole ricordare con una serata presso la sede il 14 dicembre prossimo alle ore 21.

 

Letto 905 volte

Sponsor

Newsletter CaiParma

Iscriviti

inserisci mail - scrivi nel quadrato le lettere e i numeri in rosso - accetta la privacy
captcha 
Accettazione Privacy Policy

Newsletter Family Cai

Iscriviti

inserisci mail - poi scrivi nel quadrato le lettere e i numeri in rosso - accetta la privacy

Social

facebook

instagram

Cai Sezione di Parma - APS

Sede Legale
Via Piacenza 40 - 43126 Parma (PR)
Telefono 0521 984901
Mail caiparma@caiparma.it
PEC parma@pec.cai.it
CF 92038500341 - P. Iva 02078830342
Conto Corrente
IBAN IT44D0623012781000036408533
Intestato a "Club Alpino Italiano Sezione di Parma"
Privacy Policy - Cookie Policy - Social Media Policy