Maestà di S. Antonio (Petrignacola)

“Il Santo da Padova è rappresentato, secondo l’iconografia più popolare, in sembianze giovanili, vestito del lungo e ampio saio francescano, con il giglio fiorito nella destra e la sinistra Sul cuore, in atteggiamento di devozione. La duttile trattazione del marmo, nella maniera di panneggiare le vesti, e il gusto per l’effetto decorativo, sostenuto da una diligente attenzione ai dettagli iconografici, rendono questa maestà particolarmente interessante dal punto di vista stilistico. La formella è collocata entro un’edicola di ripristino, a conci di arenaria e laterizio grossolanamente legati a cemento. 
marmo apuano, 36X20, XIX ° secolo
Iscrizioni: (sulla base, in rilevato aggetto, della formella) S. ANTONIO” (1)

(1) Anna Mavilla, Le Maestà dell’alta Val Parma e Cedra, Ravenna, Longo, 1996, p 188 (4.75)
Caterina Rapetti, Marco Fallini, Per antiche strade : immagini di devozione lungo la Val Parma, con un contributo sulla viabilità antica di Gianluca Bottazzi, Parma, Silva, 2002, pp. 45, 48 n. 1.42

Street view

Cosa sono le maestà

 

 

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Località

Vallata

Comune

Coordinate Geografiche

44°30'24.8"N 10°06'58.9"E – 44.506900, 10.116367

Quota

643 mt.

Data

XVIII° sec. prima metà

Proprietà

privata

Destinazione d'uso attuale

Maestà

Destinazione d'uso storica

Maestà

Stato di conservazione

Data sopralluogo

08/04/2017