Cerca nel sito


Designed by

LogoWolsec-119x55



Copyright (C) 2015 Tutti i diritti riservati - Club Alpino Italiano - Sezione di Parma - Viale Piacenza 40 - 43126 Parma (PR) - Partita IVA 02078830342 -
PDF Stampa E-mail
 

logo

Mountain Bike - Codice di auto-regolamentazione

 


 

Codice di autoregolamentazione del cicloescursionista

Il CAI annovera la bicicletta tipo mountain bike tra gli strumenti adatti all'escursionismo.
Il comportamento del cicloescursionista deve essere sempre improntato al fine di:
"Non nuocere a se stessi, agli altri ed all'ambiente".

 

Norme ambientali
  • I percorsi sono scelti in funzione di tracciati e/o condizioni ambientali che consentano il passaggio della mtb senza arrecare danno al patrimonio naturalistico; evitare di uscire dal tracciato.
  • Le tecniche di guida devono essere ecocompatibili, evitando manovre dannose quali, ad esempio, la derapata (bloccaggio della ruota posteriore).
  • Non fa parte della filosofia CAI servirsi d'impianti di risalita o di mezzi meccanici e poi usare la mtb solo come mezzo di discesa (il downhill è estraneo allo spirito del CAI).

Norme tecniche

  • Il mezzo in uso deve essere in condizioni meccaniche efficienti.
  • L'abbigliamento, l'attrezzatura e l'equipaggiamento devono essere adeguati al percorso da affrontare.
  • Il casco deve sempre essere indossato ed allacciato.

Norme di sicurezza

  • La velocità di conduzione deve essere commisurata alle capacità personali, alla visibilità ed alle condizioni del percorso, in modo da non creare pericolo per sé e per gli altri.
  • Occorre sempre dare la precedenza agli escursionisti a piedi, che devono essere garbatamente avvisati a distanza del nostro arrivo, a voce o con dispositivo acustico.
  • La scelta dei percorsi deve tenere conto delle personali capacità fisiche, tecniche ed atletiche.